L’inverno che verrà segnerà il ritorno delle lunghe chiome. Pure con l’extension, ovviamente. Ce lo suggeriscono le passerelle di Boss, Carven, Elie Saab e pure H&M. Molte le aggiunte fake colorate, altre volte della tonalità naturale dei capelli. E poi c’è chi viaggia in un altro binario, sfidando la logica, come Givenchy. Siamo nel mondo dove il finto si vuole sottolineare con parrucche punk british anni ’70, calcate in testa, dalle sfumature improbabili. Emergono evidenti, in contrasto con la chioma naturale, e si proclamano come nuovo accessorio. Cambiano spesso texture, a volte sono spesse, folte e corte, ma rispondono sempre all’imperativo scelto dalla Maison: mai adattarsi alla convenzione. Sono dello stesso parere Hashish con le chiome da Saturday Night Fever e Maison Margela coi caschetti frangiati dai quali spuntano lunghissime code di cavallo.

In un mondo così, pure Biscardi è di moda.

A’ la prochaine.

Schermata 2016-06-13 alle 19.03.04 a4b74ad6ccda5045d443c6c7700bf771 ab5960beed67126d3fae78a1fdf40bbe d02dc179296e7f54f07105839fa5ce50 0219c7e9a7a9ee08265e8c0130ca0051 016a6007bccdf29a5ab604fa34c91022 3da3534f180b2a0df6b835b494c807b8 e5d51e37194bf053f4e9ec591304fb5f 697c59c3c125cffb9930f5e60699dbc7 de6916fdcf86a4ba75f70ec2545cc6c9

L'autore

Claudia Tasca

Claudia Tasca

Creativa attiva, Claudia è laureata in archeologia e lavora come fashion assistant.